Didattica
 
Disposizioni in materia di valorizzazione dell’espressione musicale e artistica nel sistema dell’istruzione 
 
È stato depositato presso il Senato il DdL n. 1365 "Disposizioni in materia di valorizzazione dell’espressione musicale e artistica nel sistema dell’istruzione". Per maggiori informazioni e la visione del testo del DdL, cliccate qui.
 
 
ADESIONE AL FORUM OSI - ORFF-SCHULWERK ITALIANO 
 
Collaborazione 
Al Forum OSI aderiscono Associazioni musicali che si sentono affini alla linea pedagogica dell’Orff-Schulwerk. In 
piena autonomia, le Associazioni svolgono, in collaborazione con l’OSI, alcune attività funzionali ai percorsi di 
formazione del Progetto Orff-Schulwerk e alla diffusione della pratica musicale formativa e ludica sul territorio. 
 
Prospettiva 
Fare sì che una forma adeguata e commisurata di pratica musicale viva entri a far parte della vita della maggior 
parte possibile di bambini, adolescenti e adulti, dentro e fuori della scuola. 
 
Orff-Schulwerk. Una parola difficile per un’idea pedagogica semplice: la musica si impara facendola e non 
astraendola. Imparare a scrivere le note sul pentagramma non significa “imparare la musica” ma imparare a 
codificarla: cominciare a valle invece che a monte. La musica si “impara” invece, in primo luogo, traducendo in 
concreto il proprio bisogno di viverla fisicamente ed emotivamente, così che essa contribuisca alla nostra 
formazione e crescita globale come individui. Si “impara” attraverso una esperienza creativa e collettiva che 
coinvolga tutto ciò che alla musica è o può essere inerente: gesto, movimento, danza, scansione verbale, 
vocalità, strumentario musicale, drammatizzazione e performance. Attraverso tutto ciò potremo “imparare”, 
cioè “capire” la musica: capire come e perché essa nasce, individuarne le componenti espressive e strutturali e, 
infine, razionalizzarla, anche attraverso la notazione come indispensabile forma di memorizzazione e di 
comunicazione.
 
 
 
Teoria ritmica e percezione musicale 
 
Da diversi anni nel nostro Istituto ci sono le classi sperimentali di “teoria e solfeggio”: danze, esercizi ritmici, strumentario Orff, ascolto e molto altro associato alla lettura dei classici esercizi. 
Insegnanti: M° Sara Bernardi, Tullia Berton, Fausto Vedova
 
 
 
Canto corale 
 
Corso fondamentale, importante per tutti, perché cantare fa  capire molto della musica. Repertorio prevalentemente a cappella, per coro a voci miste. 
 
Insegnante preparatore: M° Bernardi Sara, supporto: M° Ghergana Ivanova
 
 
 
Arpa, chitarra classica, violino 
 
Docenti: M° Ivanova Ghergana, arpa 
            M° Bernardi Sara e M°Berton Tullia, chitarra classica 
            M° Maren Chiara, violino
 
 
 
Clarinetto, flauto traverso, sassofono, tromba 
 
Docenti: M° Elena Pellizzari, flauto traverso 
            M° Vedova Fausto, sassofono e clarinetto 
            M° Civiero Andrea, tromba
 
 
 
Chitarra elettrica, basso, canto moderno 
 
Docenti: M° Morosin Luca, chitarra elettrica e basso 
            M° Alessandra Poloni, Canto Moderno
 
 
 
Pianoforte, batteria, percussioni 
 
Docenti: M° Holubovych Olga, pianoforte 
            M° Parolin Enrico, batteria
 
 
 
0 - 3 Musica è... 
Laboratorio musicale per bambini 0-36 mesi 
 
Docenti: M° Faverin Giulia 
            M° Bolzon Ilaria
 
 
 
Laboratorio propedeutica musicale 
 
Docenti: M° Bernardi Sara, M° Berton Tullia, M° Ivanova Ghergana
 
 
 
Pianoforte moderno, jazz e improvvisazione 
 
Docente: M° Menel Nicola
 
La didattica 
 
Fin dalla sua fondazione, i corsi di musica si sono articolati cercando il più possibile di rispecchiare i programmi ministeriali, proponendo dunque l’ora di strumento con quella di teoria e solfeggio, storia della musica, armonia.  
 
Sono molti dunque, in più di 20 anni, gli allievi che sono stati ammessi in Conservatorio, o che hanno dato esami come privatisti.  
 
Negli ultimi 2 anni il pacchetto formativo è andato migliorando: ogni allievo in un anno scolastico che va da ottobre a giugno ha un totale di 102 lezioni composte da 34 lezioni individuali di strumento, 34 lezioni collettive di teoria (tutte della durata di un'ora) e 34 lezioni di canto corale, corso quest’ultimo offerto agli iscritti di strumento GRATUITAMENTE
 
Gli oltre 70 allievi di quest’ultimo anno scolastico, oltre alle ordinarie lezioni, hanno partecipato a vari saggi interni: di classe, di Natale, fine anno etc., nonché a concerti svoltisi a Castello di Godego e in rassegne musicali nella provincia.  
 
La giuria del 3° concorso internazionale Città di Treviso, ha premiato con il 3° premio il duo arpe dell'Istituto. 
 
Al termine di ogni anno scolastico è previsto un esame di profitto, con una commissione interna, la presenza del direttore artistico e la dettagliata compilazione del verbale d'esame per ogni allievo.  
 
A quest’ultimo viene poi rilasciata una pagella con i giudizi del secondo quadrimestre e i voti degli esami svolti.
 
 
 
Webmaster: Civiero Andrea (e-mail: civieroandrea@hotmail.it